Crea sito

4 step per avere una birra corposa a casa

Ti sei mai soffermato a guardare gli ultimi spot pubblicitari sulle birre commerciali? Se sì, è probabile che ti sia imbattuto in pubblicità di birre “corpose”. Le birre corpose sono la scelta di molti amanti della birra e di esperti intenditori, ecco perché i birrifici le servono spesso.

Gli appassionati ricercano costantemente questa particolare caratteristica della birra, ma che cos’è esattamente la corposità?

Possiamo tradurre corposità con “carattere complesso”, gusto deciso. Questa particolare birra può essere ottenuta aumentando la gravità, cioè la quantità di zuccheri contenuti nel mosto di malto prima della fermentazione) senza però sacrificare il processo di fermentazione.

La birra, quindi, può essere arricchita semplicemente aggiungendo più zucchero ma anche aggiungendo un po’ più di proteine.

Se desideri cimentarti nell’auto produzione di birra, sicuramente devi puntare a crearne una corposa. Per garantire ciò, segui questi quattro suggerimenti:

  1. È meglio aggiungere i malti caramellati e arrostiti. La chiave per produrre una birra che lascia un’ottima sensazione in bocca sta nelle destrine presenti nei malti sopracitati.
  1. È possibile aggiungere i grani non maltati, noti per l’alta concentrazione di proteine, che servono principalmente a migliorare il gusto. Grandi quantità di proteine possono anche influenzare la chiarezza della bevanda, per questo motivo si consiglia di impiegarle solo con birre più scure o con bevande torbide.
  1. L’altro trucco per rendere la birra corposa consiste nell’utilizzare la giusta temperatura. È necessario selezionare una temperatura più alta durante il processo di schiacciamento. Quando usi una temperatura più alta durante questa fase di produzione, ci sarà un effetto ridotto della beta amilasi e quindi ci saranno maggiori quantità di zucchero nelle tue birre.
  1. Un’altra raccomandazione è quella di utilizzare la varietà di lievito a bassa attenuazione. Se lo usi, consumerai solo una piccola quantità di zucchero complesso, ottenendo così un’elevata gravità finale. L’attenuazione suggerita che può essere considerata non dovrebbe andare oltre il 70%.

Ora, nel realizzare il tuo primo lotto di birra fatta in casa, prendi in considerazione tutti questi quattro consigli e non potrai sbagliare. Alla fine della produzione, potrai sicuramente dire ai tuoi amici che la tua birra può competere con quella commerciale!