Preparazione della birra con CO2

Anche se non si sa molto sulla pratica prima del diciannovesimo secolo, per migliaia di anni la birra è stata prodotta in casa. Ad un certo punto, gli uomini aggiungono alla ricetta tradizionale la CO2 (anidride carbonica), usanza che molto probabilmente ha rafforzato il fascino della auto produzione in casa.

L’Inland Revenue Act del 1880 nel Regno Unito richiedeva ai cittadini privati di pagare una licenza per proseguire il loro passatempo. Una difficoltà simile era stata riscontrata anche dai produttori di birra negli Stati Uniti: una legge approvata nel 1920 vietava a chiunque di produrre alcolici, aumentando così la diffusione di criminalità durante il famoso periodo di “proibizione”.

I tempi sono cambiati e la birra fatta in casa è apprezzata da molti, con l’interesse per il processo che cresce man mano che passa il tempo e che può trasformarsi in un vero e proprio hobby, molto rilassante e piacevole. Il lavoro da fare è minimo e il risultato è veramente fantastico da condividere con amici e familiari.

Che cos’è la CO2 per produrre birra a casa

Fare la birra a casa non è affatto difficile se si seguono le indicazioni. Ci sono quattro ingredienti di base necessari per ogni lotto che produci:

Acqua

Lievito

Malto

Luppolo

Il quinto ingrediente, che arriva un po’ tardi alla festa è l’anidride carbonica o CO2. Non puoi preparare la birra a casa senza di essa. In realtà nessuno può produrre birra senza anidride carbonica. Come la ottieni? È prodotta dal lievito e dal luppolo nella birra.

Una volta che imbottigli la birra, lasciala riposare per non meno di due settimane: durante questo periodo viene prodotta l’anidride carbonica e la birra viene gassata. Ci sono alcuni altri modi per aggiungere CO2 alla birra prodotta in casa, ma l’invecchiamento è la soluzione migliore.

Un modo rapido per aggiungere eventualmente CO2 alla birra prodotta in casa è quello di pomparla direttamente nel tuo barile o contenitore, accelerando così il processo di invecchiamento che ti porta alla tua birra molto più velocemente.

Il modo più tradizionale per produrre birra fatta in casa con CO2 consiste nell’aggiungere mosto (cioè la birra non fermentata) al prodotto finito prima di sigillarlo.