La birra Lambic

Non è una birra ale e nemmeno una birra lager. Il birraio non ci mette il lievito. Che cos’è?È una lambic, un tipo di birra molto diverso dalle solite miscele.

Questo tipo di birra è definito dalla fermentazione spontanea, in cui non viene aggiunto il lievito. Il birraio apre il contenitore con il mosto (birra non fermentata) e il lievito evapora. Non preoccuparti della contaminazione, i birrai non permettono all’aria inquinata di mescolarsi con la birra, infatti ci sono solo pochi luoghi selezionati dove avviene questo processo. Questa tipologia di birra poi, subisce una doppia fermentazione!

La birra lambic è nata in Belgio, nella regione di Pajottenland, dove ancora oggi la maggior parte delle lambic viene ancora prodotta.

Tipologie di lambic

  • Alla frutta. Alla birra lambic vengono aggiunti aromi di frutta per renderla ancora migliore. Vengono usati molti frutti diversi, i più popolari sono lampone, pesca, ribes nero, uva e fragola. Mele, banane, ananas vengono impiegate solo raramente.
  • Al farro. Lambic dolce e miscelata con basso contenuto di alcol. Viene aggiunto lo zucchero di canna o melassa o caramello. In passato, il farro veniva miscelato e i birrai aggiungevano delle birre leggere o dell’acqua e, prima della pastorizzazione, veniva aggiunto lo zucchero poco prima di servire. Se fosse stato aggiunto in precedenza, lo zucchero sarebbe stato fermentato dal lievito. La pastorizzazione uccide il lievito consentendo allo zucchero di essere imbottigliato e al sapore dolce di rimanere.
  • Gueuze. E’ un tipo di lager. Per ottenerla devi prendere una lambic di un anno e una vecchia di 2 o 3 anni. I lieviti selvatici a cui è esposta gli conferiscono un sapore secco, agrumato, di acido lattico. A volte questa miscela viene chiamata Champagne di Bruxelles.

Il sapore varia da un fusto all’altro. Di solito queste tipologie di birra vengono invecchiate per circa tre anni, a volte con la frutta. Le lambic non miscelate sono torbide e aspre, dal gusto originale ed inconfondibile.